Lampade per Piante da Interno: 5 Modelli Perfetti per le Tue Piante

Le lampade per piante sono lampade Led speciali utilizzate per le coltivazioni indoor, ovvero per favorire lo sviluppo delle piante in un ambiente chiuso. A tale riguardo, occorre considerare che per questo tipo di coltivazione una semplice lampada fluorescente non è adatta, poiché le specie vegetali sono maggiormente sensibili non alla luce bianca, ma ad alcune specifiche frequenze di colore, specialmente il rosso e il blu, che si trovano ai due estremi opposti dello spettro luminoso. 

Le frequenze luminose di colore rosso favoriscono lo sviluppo e la crescita delle piante, mentre il colore blu viene assorbito con maggiore facilità dalla clorofilla e stimola la fotosintesi. Il mercato offre un vasto assortimento di lampade Led per piante in grado di emettere frequenze luminose sia blu che rosse, adatte quindi alle coltivazioni in interno. 

Le lampade Led si sono diffuse soprattutto negli ultimi anni e, per quanto il costo sia superiore a quello di una lampada tradizionale, rappresentano un autentico vantaggio, poiché offrono una lunga durata nel tempo ed emettono una luce fredda, permettendo di essere installate a ridosso delle piante stesse.


Lampade Led per piante: quali sono le migliori da acquistare online


1. Luce Led per piante Power Bright

Questa lampada per piante contiene un totale di 24 Led rossi e 12 Led blu ed è ideale per favorire sia la fioritura che la fotosintesi e la crescita. La luce può essere regolata su due intensità differenti tramite interruttore, il sistema di alimentazione consiste in una batteria ricaricabile anche attraverso un personal computer. 

Lampade-per-Piante

La struttura è costituita da due luci indipendenti e da una base con clip che permette l’aggancio ad un tavolo o direttamente al vaso. Può essere posizionata anche a distanza ravvicinata dalle piante, si raccomanda di non toccare la lampada mentre è in funzione e di pulirla semplicemente con un panno soffice solo quando è spenta. 

La lampada Power Bright è ideale per la coltivazione indoor ma anche per dare più luce alle piante da appartamento o del terrazzo durante i mesi invernali. 


2. Lampada Led per coltivazione indoor e idroponica

Questa lampada è stata progettata appositamente per favorire lo sviluppo delle piante coltivate in un ambiente chiuso ed è costituita da due elementi illuminanti dotati di una base a clip, da agganciare anche direttamente al vaso. La presenza di otto Led a luce rossa e quattro a luce blu consente alla lampada di favorire tutte le fasi di sviluppo e fioritura delle piante.

Lampade-per-Piante

La lampada è alimentata tramite connessione alla rete elettrica con un consumo di energia praticamente irrilevante. É dotata di telecomando illuminato che permette di regolare l’intensità della luce e di impostare il tempo di accensione nelle 24 ore. 

É ideale per allestire un semenzaio indoor, per coltivare piante aromatiche tutto l’anno e per la crescita di orchidee, fiori e piante tropicali anche in un ambiente domestico, sia con metodi tradizionali che con il sistema della coltivazione idroponica.


3. Lampada da coltivazione Grow Led Roleandro

Questa lampada Led semiprofessionale per la coltivazione indoor garantisce una luce uniforme del tutto simile ai raggi naturali e quindi perfetta sia per la germinazione che per la crescita delle piante. 

Lampade-per-Piante

Le lampadine Led sono in parte rosse, per favorire la crescita e la fioritura, e in parte blu, per incrementare la fotosintesi e lo sviluppo dei germogli. La struttura in alluminio è quadrata e monta 169 chip Led di alta qualità, inseriti in modo da ampliare il raggio di luce e dissipare rapidamente il calore. 

La lampada è leggera e resistente e può essere installata anche ad una minima distanza dalle piante, alternando le fasi di luce e di buio per simulare il ciclo naturale dell’illuminazione solare. L’alimentazione avviene tramite connessione alla rete elettrica, i consumi sono comunque ridotti al minimo. Gli accessori per appendere la lampada sono forniti in dotazione.


4. Lampada Toplanet con luce Led a spettro completo

La lampada Toplanet si presenta con un design piacevole e leggero ed è dotata di luci Led a spettro completo, dal blu al rosso, per garantire un’illuminazione ideale in tutte le fasi di germinazione e di crescita, stimolando lo sviluppo delle piante e la fotosintesi. La bassa temperatura emessa permette di installare la lampada ad una distanza relativamente breve dalle piante, i consumi di energia elettrica sono comunque ridotti al minimo. 

Lampade-per-Piante

La struttura della lampada è dotata di 192 chip Led, ognuno dei quali è in grado di garantire un’elevato potere illuminante, ideale per fornire alle piante un ambiente di crescita simile a quello naturale. 

La lampada è fornita di supporto per l’installazione ed offre anche un ottimo effetto decorativo, ideale per allestire un piacevole spazio di coltivazione indoor.


5. Lampada per coltivazione da interno Toplanet

Questa lampada per la coltivazione indoor di Toplanet è stata progettata per rispondere alle esigenza delle piante coltivate in un luogo chiuso durante tutte le sue fasi, dalla semina alla germinazione, per la coltivazione idroponica e per realizzare un piccolo giardino in un ambiente coperto.

Lampade-per-Piante

Lo spettro di luce è realmente completo, la lampade è adatta sia per le piante in vaso che per il growbox, installandola al di sopra di esso tramite gli appositi ganci. Può essere la soluzione ideale anche per l’acquacoltura e per le piante inserite in un acquario, grazie alla luce chiara e intensa, molto simile ai raggi solari. 

Grazie alla lampada Toplanet è possibile realizzare un orto casalingo, una coltura di orchidee o di fiori tropicali e di qualsiasi altra specie che necessiti un ambiente coperto e un’illuminazione adeguata. 


back to menu ↑

Quali sono le caratteristiche delle luci per piante

In commercio si trovano diversi modelli di lampada  piante, dalle più economiche ai dispositivi piuttosto costosi. La scelta è relativa alle proprie esigenze e al tipo di coltivazione indoor che si desideri fare. 

Le lampade Led per le piante economicamente sono le più care, ma rappresentano anche il dispositivo più sofisticato. Questo genere di lampada emette tutto lo spettro di luce e riesce a stimolare la fotosintesi al pari della luce del sole. Alcuni modelli permettono di impostare la frequenza di luce desiderata e di modificarla durante le varie fasi di crescita della pianta. Anche le lampade per piante di cannabis coltivate legalmente più utilizzate sono a Led: installandole in prossimità della pianta si otterrà una crescita molto più rapida e una fioritura abbondante e vigorosa. 

Le lampade per piante fluorescenti o agli alogenuri metallici possono essere leggermente più economiche delle Led, ma sono più adatte allo sviluppo vegetativo della pianta e non alla sua fioritura. Le luci per piante dotate di lampade ad alta pressione di sodio sono invece ideali nel periodo della fioritura. 

Il mercato offre anche le lampade Agro: si tratta di lampadine ad alta pressione di sodio in grado di emettere uno spettro di luce completo, dal blu al rosso, per favorire la fotosintesi delle piante e la fioritura. Ugualmente alle lampade Led per piante, sono adatte anche a chi avesse appena iniziato a dedicarsi alla coltivazione indoor e stia allestendo l’ambiente ideale allo sviluppo e alla fioritura delle specie preferite. 

back to menu ↑

Quale tipo di lampada per piante scegliere

Per ottenere l’illuminazione ideale in un ambiente di coltura al coperto, il mercato offre un vasto assortimento di kit di lampade per la coltivazione indoor, dalla potenza e dallo spettro differenti. La scelta si basa soprattutto dall’ampiezza della grow room, ovvero dell’ambiente di coltivazione, e dal numero di piante disponibili. La luce deve essere equamente distribuita tra tutte le piante, per evitare che si creino squilibri nella crescita dovuti alla difficoltà, da parte di alcuni vasi, di essere raggiunti dai raggi luminosi.

Per tale ragione si consiglia di non sovraffollare l’ambiente di vasi, in maniera tale che le piante abbiano sufficiente spazio per svilupparsi e riescano a disporre di luce a sufficienza. In genere, le luci fluorescenti a basso consumo sono adatte per uno spazio ridotto con un massimo di quattro / sei vasi, mentre per un ambiente più ampio con 12 / 16 vasi è ideale un sistema di luci agro. 

Le luci Led sono le più costose ma anche le migliori, in termini di potenza, lunga durata nel tempo e sicurezza. Anche le lampade per le piante di cannabis, coltivate secondo le disposizioni di legge, con luci Led considerate le migliori, poiché non aumentano la temperatura permettendo alle piantine di svilupparsi completamente senza bruciare. 

É bene ricordare che la coltivazione della cannabis per uso personale è consentita dalla legge, ma solo utilizzando semi certificati di canapa legale con THC inferiore allo 0,6%: per tale ragione si raccomanda di conservare la ricevuta di acquisto dei semi e il relativo cartellino con le caratteristiche organolettiche della specie. 

back to menu ↑

Prestare attenzione al ciclo di illuminazione

Un elemento molto importante di cui devono tenere conto i coltivatori indoor consiste nel seguire un ciclo di illuminazione regolare. La lampada piante non deve essere sempre accesa né dovrebbe essere azionata casualmente: al contrario, per ottenere risultati eccellenti, occorre rispettare un preciso alternarsi tra luci accese e spente. 

Il ciclo ideale è di 18 ore di luce e 6 ore a luci spente durante la crescita vegetativa, mentre nel periodo della fioritura occorre passare ad un ciclo di 12 ore di luce alternate a 12 ore a  luci spente.

Leggi anche: Serre in Policarbonato Serre da Giardino | Serre per Orto | Mini Serre

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 votes, average: 5,00 out of 5)
Loading...

 

Hai domande o osservazioni? Scrivici nei commenti

Leave a reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

ilmiogiardino.net